giovedì, settembre 8

Recensione de LA FORZA DEL DESTINO di Marco Vichi

Recensione a cura di Diego Thriller:

Parto subito con un consiglio, per chi non avesse letto "Morte  Firenze" è meglio che lo faccia prime di leggere questo, per due motivi: 
- primo, si capiscono meglio le vicende 
- secondo, a mio parere è anche nettamente  più bello e vi fa conoscere meglio lo stile dell'autore.
Detto questo, per me Vichi e la sua scrittura sono come un pittore che dipinge un quadro. Ho impresso nella mente tutto ciò che lui descrive. Se lui parla di campagna ne senti l'odore, se parla di cibo ne senti il sapore, se parla di camini ne senti il calore. E lo stesso quando parla del suo commissario Bordelli, ne senti le emozioni.
Ma le lodi durano poco perchè a mio parere la trama gialla è un po'scarsina, un po' come una minestra riscaldata. Mi vien da pensare che quando un libro ha un'ottimo successo si scriva quello dopo come una sorta di "To be Continued" che il più delle volte non funziona. Certo, i personaggi possono anche continuare, ma secondo me  la storia precedente deve essere chiusa, salvo qualche accenno se proprio non se ne può fare a meno. Il libro come dice il titolo è incentrato sulla forza del destino. Il destino che guida il Commissario in pensione a fare giustizia sulla morte del piccolo Giacomo Pelissier, stuprato e ucciso nel precedente libro. Durante il libro nascono altre vicende ma che poi vengono troncate e sinceramente credevo che poi venissero collegate nel finale, ma niente...
Anche le storie amorose del commissario sembrano essere state messe così, come una guarnizione di plastica sulla torta, carine ma senza sapore.... 
Detto ciò direi che dipende che aspettative si abbiano da questo libro e se lo prendete come un noir o un giallo ne rimarrete delusi.

Voto 3/5

TRAMA: È la primavera del 1967. Passata l'alluvione di novembre, Firenze comincia a rinascere. Bordelli, indagando sull'omicidio di un ragazzino, si è scontrato con i poteri occulti della massoneria ed è stato costretto alla resa con un "messaggio" molto chiaro: lo stupro di Eleonora, la giovane commessa con cui aveva intrecciato una relazione appassionata, e una lista con i nomi di tutte le persone a lui care. Per proteggere i suoi amici si è dimesso dalla polizia. Ha finalmente venduto la casa di San Frediano e si è trasferito in campagna... ma il destino gli offre l'occasione di fare giustizia, e Bordelli non si tira indietro: sarà una delle sue avventure più emozionanti.

1 Lascia un commento:

Elisabetta Caramitti ha detto...

Due stelle a Vichi non mi era ancora capitato di affibbiarle. E quanto me ne dispiaccio, considerato il mio amore per i suoi romanzi e per Bordelli. Ma qui non ci siamo proprio...
Salivando come un pastore tedesco di fronte alla pappa, mi accosto a questa nuova avventura del commissario Bordelli, pensando alla meraviglia di "Morte a Firenze" e anticipando un seguito travolgente. E cosa trovo? Un bolso poliziotto pre-pensionato volontariamente, trasferito in campagna a zappare l'orto, ad accendere il caminetto, a rimuginare sulle sue disgraziate avventure amorose e a fare bilanci di vita. Un inizio promettente, nel quale si sviluppa una trama investigativa su di un suicidio che nasconde un omicidio, viene abortita clamorosamente; ma non basta. Bordelli giustiziere della notte, pur comprensibile, stride con l'immagine che il lettore affezionato si è fatta di questo personaggio. Elaborare su questo lato del racconto sarebbe rivelare troppo, ma proprio non mi è piaciuta la faciloneria dimostrata da Vichi, quasi una mancanza di idee, nonché di considerazione per chi lo legge da anni con passione. Questa carenza di inventiva è clamorosa nell'episodio di contorno, dove il "Botta" racconta di avere assistito ad una seduta spiritica in cui la bambina della padrona di casa, in stato di sonnambulismo, si dirige verso uno dei partecipanti, gli dice "domani tu morirai" e si fa la pipì addosso. Linda Blair, la Regan de "L'esorcista"...
Il finale sembra un ripensamento tardivo. Troppo tardivo.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Cronologia Post

Autori

Agatha Cristie (3) Alberto Custerlina (3) Alessandro Bastasi (9) Alessandro Berselli (1) Alessandro Perissinotto (2) Alessandro Vizzino (2) Alessandro Zanoni (2) Alfredo Colitto (16) Allan Guthrie (1) Andre Helena (5) Andrea Camilleri (7) Andrea G.Pinketts (3) Angela Capobianchi (4) Anne Holt (6) Anthony Neil Smith (2) Ariana Franklin (2) Arnaldur Indridason (3) Arne Dalh (2) Ballario Giorgio (2) Bill James (3) Bret Easton Ellis (2) Brian Freeman (9) Camilla Läckberg (7) Carin Gerhardsen (2) Carlo Luccarelli (3) Carolyn Graham (2) Charles Willeford (2) Charlotte Link (5) Chelsea Cain (3) Chiara Palazzolo (4) Ciro Auriemma (5) Claudio Paglieri (5) Cody McFadyen (1) Cormac McCarthy (2) Cornell Woolrich (1) Dan Simmons (3) Daniel Silva (5) Dean R. Koontz (3) Derek Raymond (4) Dominique Manotti (4) Don Winslow (12) Donald Westlake (2) Donato Carrisi (10) Douglas Preston e Lincoln Child (4) Ed McBain (2) Elisabetta Bucciarelli (6) Elizabeth George (1) Elmore Leonard (6) Eraldo Baldini (2) Fabrizio Canciani (2) Ferdinando Pastori (25) Francesca Battistella (10) Francesca Bertuzzi (3) Francesca Scotti (8) Francisco Gonzalez Ledesma (2) Frédéric H. Fajardie (2) Genna Giuseppe (1) George Simenon (5) George V. Higgins (3) Giampaolo Simi (2) Giancarlo De Cataldo (6) Giancarlo Narciso (8) Gianni Farinetti (1) Gianni Simoni (11) Gianpaolo Zarini (6) Giorgio Faletti (2) Giorgio Scerbanenco (11) Giuliano Pasini (8) Giuseppe Foderaro (3) Giuseppe Leto Barone (7) Greg Iles (4) Harlan Coben (1) Henning Mankell (1) Iain Pears (3) Ian McEwan (2) J. A. Konrath (1) James Ellroy (7) James M. Cain (2) James Patterson (14) James Rollins (6) Janet Evanovich (1) Jean Christophe Grangè (1) Jean Claude Izzo (1) Jean-Patrick Manchette (5) Jefferson Bass (2) Jeffery Deaver (10) Jerker Eriksson (3) Jim Nisbet (2) Jim Thompson (6) Jo Nesbø (12) Joe R. Lansdale (8) John Verdon (2) Jonathan Kellerman (3) Josè Carlos Somoza (3) Justin Cronin (2) Karin Slaughter (9) Ken Follet (2) Laura Costantini (3) Leo Malet (3) Leonard S. Goldberg (2) Linda Castillo (4) Linda La Plante (1) Linwood Barclay (2) Liza Marklund (3) Lorenza Ghinelli (5) Loriano Macchiavelli (5) Luca Filippi (4) Lucia Tilde Ingrosso (6) Luigi Romolo Carrino (4) Maj Sjöwall (1) Marco Bettini (2) Marco Buticchi (4) Marco Malvaldi (8) Marco Vichi (8) Marilù Oliva (6) Mario Mazzanti (9) Mary Higgins Clark (2) Massimo Lugli (5) Massimo Rainer (3) Matteo Righetto (1) Matteo Strukul (9) Maurizio De Giovanni (15) Mauro Marcialis (9) Michael Robotham (3) Micheal Connelly (7) Michele Giuttari (4) Omar di Monopoli (2) Paolo Grugni (5) Paolo Roversi (6) Patrick Fogli (9) Patrizia Mintz (6) Paul Harper (1) Petros Markarism (1) Philip Roth (1) Philippe Claudel (1) Philippe Djian (3) Piergiorgio Pulixi (18) Pierluigi Porazzi (6) Pierre Lemaitre (6) R.J Ellory (2) Remo Bassini (2) Riccardo Perissich (1) Richard Matheson (2) Roberto Costantini (6) Robin Cook (2) Rodolfo Wlash (1) Sabine Thiesler (3) Sam Durrel (3) Sam Neill (1) Sandrone Dazieri (3) Sara Bilotti (11) Sasha Naspini (3) Schätzing Frank (1) Seba&Fra (6) Sebastian Fitzek (5) Seth Grahame Smith (1) Shane Stevens (4) Simone Sarasso (5) Stefano Di Marino (34) Stelvio Mestrovich (4) Stephen King (11) Steve Berry (3) Stuart Macbride (4) Susanna Raule (3) Tersite Rossi (5) Tess Gerritsen (5) Tim Willocks (5) Ugo Barbàra (3) Ugo Moriano (2) Valerio Varesi (6) Victor Gischler (6) William Landay (2) Wulf Dorn (8)

Da non perdere

Da Evitare

NonSoloThriller

Interviste

Post più popolari

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità. Pertanto, non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62 del 7.03.2001.