giovedì, aprile 5

Recensione ANGELO NERO di Cornell Woolrich

Recensione a cura di Diego Thriller
Voto 
L'angelo nero, pubblicato nel 1943, è un classico, scritto da uno dei capisaldi del genere noir, Cornell Woolrich.
Atmosfere in bianco e nero, per raccontare la vita perfetta di una giovane sposa, Alberta French,  e un marito innamorato, che per lei aveva coniato il soprannome di "viso d'angelo". 

"Lui mi chiamava sempre 'Viso d'Angelo'. Era così che mi chiamava quando eravamo soli. Ed era una cosa speciale, tra lui e me. Avvicinava il suo viso al mio e me lo diceva sottovoce. Mi chiedeva, meravigliato, dove l'avevo trovato, questo viso d'angelo. E altre frasi carine come quelle che i mariti dicono alle mogli."
Ma quando la passione comincia a mancare lui viene arrestato con l'accusa di aver ucciso una donna, quella che Alberta considera la sua amante, la bella e seducente Mia Mercer.
"Poi all'improvviso ha smesso. E prima che me ne rendessi conto, erano passate settimane da quando l'avevo sentito pronunciare quel soprannome l'ultima volta. Avevo aspettato che me lo dicesse di nuovo e mi ero domandata perchè non lo facesse. E poi anch'io avevo smesso di aspettare e domandarmelo"
"Viso d'angelo" non riesce a rassegnarsi, il suo amore , anche se è stato tradito è troppo grande per lasciare che  suo marito venga giustiziato sulla sedia elettrica. Così Alberta, con l' aiuto dell'agenda trovata nella casa della donna uccisa, cerca di scoprire il vero assassino. 
Una trama datata, a volte ingenua, ma misteriosa, scritta con uno stile secco e raccontata in prima persona, vi porterà all'angosciante ricerca dell'assassino, con continui colpi di scena e la continua voglia di sapere come andrà a finire quest' incubo, questa disperata ricerca della verità, una verità che seminerà morte, disperazione e grandi delusioni, che a volte solo l'amore riesce a portare.
"Ognuno trova qualcuno. Ma la maggior parte degli uomini trova semplicemente una donna. Io, uno su un milione, ho trovato un angelo."
Dal romanzo “Angelo Nero” di Cornell Woolrich è stato tratto un film con la regia di Roy William Neill e interpretato da Dan Duryea, June Vincent e Peter Lorre.

Titolo Angelo nero
Autore Woolrich Cornell
Prezzo di copertina € 7,90
Su Amazon €6,72
Dati 2006, 251 p., brossura
Traduttore Rocchetti Bellinzoni R.
Editore Fanucci  (collana Tascabili immaginario)

Cornell Woolrich, nome completo Cornell George Hopley-Woolrich, noto anche con gli pseudonimi William Irish e George Hopley (New York, 4 dicembre 1903 – New York, 25 settembre 1968), è stato uno scrittore statunitense.
Fino all'adolescenza, Cornell Woolrich fu conteso tra i genitori separati: il padre, ingegnere civile, sempre in viaggio per l'America Latina, e la madre, ricca, colta e possessiva, che durante il periodo scolastico lo teneva con sé a Manhattan. A otto anni assistette a Città del Messico, insieme al nonno, a una rappresentazione di Madama Butterfly che gli fece scoprire l'esistenza della morte, un tema centrale della sua futura narrativa.
La vita di Woolrich fu drammatica come i suoi romanzi. Proprio al culmine del successo, perse la voglia di scrivere e di vivere, anche per la malattia della madre, e incominciò a bere e a isolarsi, fino a non uscire più di casa. Claire Attalie Woolrich morì nel 1957, lasciando il figlio in stato di shock e semialcolizzato.
Negli ultimi anni pubblicò pochi romanzi di scarso valore e fece ripubblicare, facendoli passare per inediti, vecchi racconti usciti sui pulp magazine.
Il suo alcolismo e la sua salute peggiorarono costantemente: si ammalò di diabete e trascurò a tal punto un'infezione al piede che quando finalmente fu visitato da un medico, la gamba era in cancrena e dovette essere amputata. Trascorse gli ultimi giorni su una sedia a rotelle, isolato, assistito solo dai camerieri dell'albergo. Morì lasciando incompiuti l'autobiografia e due romanzi, uno dei quali si chiamava significativamente The Loser (il perdente).
Fu sepolto nel Ferncliff Cemetery a Hartsdale (New York).
Lasciò un patrimonio di quasi un milione di dollari alla Columbia University per un fondo per giovani scrittori intestato alla madre.

Condividi su Facebook
Fonte: Thrillerpages.blogspot.com

1 Lascia un commento:

Giancarlo Vitagliano ha detto...

Grandissimo creatore di atmosfere e di suspance. Nella mia biblioteca occupa il posto d'onore (non per niente il mio nick su anobii è Cornell! http://www.anobii.com/014a63d82ba24c3d8c/books?filterType=4&filterValue=400303&authorPage=1&doScroll=true). E poi da molti dei suoi scritti sono stati tratti film, alcuni di pregio (come La finestra sul cortile di Hitchcok e La mia droga si chiama Julie di Truffaut). Da non perdere!
Giancarlo Vitagliano

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Cronologia Post

Autori

Agatha Cristie (3) Alberto Custerlina (3) Alessandro Bastasi (9) Alessandro Berselli (1) Alessandro Perissinotto (2) Alessandro Vizzino (2) Alessandro Zanoni (2) Alfredo Colitto (16) Allan Guthrie (1) Andre Helena (5) Andrea Camilleri (7) Andrea G.Pinketts (3) Angela Capobianchi (4) Anne Holt (6) Anthony Neil Smith (2) Ariana Franklin (2) Arnaldur Indridason (3) Arne Dalh (2) Ballario Giorgio (2) Bill James (3) Bret Easton Ellis (2) Brian Freeman (9) Camilla Läckberg (7) Carin Gerhardsen (2) Carlo Luccarelli (3) Carolyn Graham (2) Charles Willeford (2) Charlotte Link (5) Chelsea Cain (3) Chiara Palazzolo (4) Ciro Auriemma (5) Claudio Paglieri (5) Cody McFadyen (1) Cormac McCarthy (2) Cornell Woolrich (1) Dan Simmons (3) Daniel Silva (5) Dean R. Koontz (3) Derek Raymond (4) Dominique Manotti (4) Don Winslow (12) Donald Westlake (2) Donato Carrisi (10) Douglas Preston e Lincoln Child (4) Ed McBain (2) Elisabetta Bucciarelli (6) Elizabeth George (1) Elmore Leonard (6) Eraldo Baldini (2) Fabrizio Canciani (2) Ferdinando Pastori (25) Francesca Battistella (10) Francesca Bertuzzi (3) Francesca Scotti (8) Francisco Gonzalez Ledesma (2) Frédéric H. Fajardie (2) Genna Giuseppe (1) George Simenon (5) George V. Higgins (3) Giampaolo Simi (2) Giancarlo De Cataldo (6) Giancarlo Narciso (8) Gianni Farinetti (1) Gianni Simoni (11) Gianpaolo Zarini (6) Giorgio Faletti (2) Giorgio Scerbanenco (11) Giuliano Pasini (8) Giuseppe Foderaro (3) Giuseppe Leto Barone (7) Greg Iles (4) Harlan Coben (1) Henning Mankell (1) Iain Pears (3) Ian McEwan (2) J. A. Konrath (1) James Ellroy (7) James M. Cain (2) James Patterson (14) James Rollins (6) Janet Evanovich (1) Jean Christophe Grangè (1) Jean Claude Izzo (1) Jean-Patrick Manchette (5) Jefferson Bass (2) Jeffery Deaver (10) Jerker Eriksson (3) Jim Nisbet (2) Jim Thompson (6) Jo Nesbø (12) Joe R. Lansdale (8) John Verdon (2) Jonathan Kellerman (3) Josè Carlos Somoza (3) Justin Cronin (2) Karin Slaughter (9) Ken Follet (2) Laura Costantini (3) Leo Malet (3) Leonard S. Goldberg (2) Linda Castillo (4) Linda La Plante (1) Linwood Barclay (2) Liza Marklund (3) Lorenza Ghinelli (5) Loriano Macchiavelli (5) Luca Filippi (4) Lucia Tilde Ingrosso (6) Luigi Romolo Carrino (4) Maj Sjöwall (1) Marco Bettini (2) Marco Buticchi (4) Marco Malvaldi (8) Marco Vichi (8) Marilù Oliva (6) Mario Mazzanti (9) Mary Higgins Clark (2) Massimo Lugli (5) Massimo Rainer (3) Matteo Righetto (1) Matteo Strukul (9) Maurizio De Giovanni (15) Mauro Marcialis (9) Michael Robotham (3) Micheal Connelly (7) Michele Giuttari (4) Omar di Monopoli (2) Paolo Grugni (5) Paolo Roversi (6) Patrick Fogli (9) Patrizia Mintz (6) Paul Harper (1) Petros Markarism (1) Philip Roth (1) Philippe Claudel (1) Philippe Djian (3) Piergiorgio Pulixi (18) Pierluigi Porazzi (6) Pierre Lemaitre (6) R.J Ellory (2) Remo Bassini (2) Riccardo Perissich (1) Richard Matheson (2) Roberto Costantini (6) Robin Cook (2) Rodolfo Wlash (1) Sabine Thiesler (3) Sam Durrel (3) Sam Neill (1) Sandrone Dazieri (3) Sara Bilotti (11) Sasha Naspini (3) Schätzing Frank (1) Seba&Fra (6) Sebastian Fitzek (5) Seth Grahame Smith (1) Shane Stevens (4) Simone Sarasso (5) Stefano Di Marino (34) Stelvio Mestrovich (4) Stephen King (11) Steve Berry (3) Stuart Macbride (4) Susanna Raule (3) Tersite Rossi (5) Tess Gerritsen (5) Tim Willocks (5) Ugo Barbàra (3) Ugo Moriano (2) Valerio Varesi (6) Victor Gischler (6) William Landay (2) Wulf Dorn (8)

Da non perdere

Da Evitare

NonSoloThriller

Interviste

Post più popolari

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità. Pertanto, non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62 del 7.03.2001.