giovedì, giugno 9

Recensione de YELLOW MEDICINE di Anthony Neil Smith


Titolo Yellow medicine
Autore Anthony Neil Smith
Prezzo di copertina € 15,00
Dati 2011, 272 p.

TRAMA: Minnesota: fra i campi di granturco coperti di neve e il vento che fischia fra gli alberi Billy Lafitte cerca un nuovo inizio sulle pianure ghiacciate. È stato nominato vicesceriffo nella contea di Yellow Medicine, ma per uno come lui quel posto è solo un purgatorio. Perché Billy viene dal Golfo del Mississippi, è un uomo del Sud, tutto temperamento e testosterone, e fatica a capire le leggi rurali che regolano i rapporti fra gli abitanti delle terre del Nord e i Sioux dei casinò. In un universo popolato da perdenti e ubriaconi, medici alcolizzati e guardie del corpo corrotte, Lafitte è una mina vagante. E quando Drew, la ragazzina che gli ha acceso il sangue, gli chiede di rintracciare il suo fidanzato, non se lo fa ripetere due volte.Troverà Ian quasi subito in un dormitorio studentesco ma il ragazzo, che è a letto con un’altra, è già finito in un mare di guai: marchiato con un ferro da mandriani, è ora sul libro nero di una gang che sta progettando di fare del Minnesota la nuova raffineria di metanfetamine degli States. Ma se è vero che ogni indagine ha un prezzo, ficcare il naso in questa costerà a Billy molto caro, perché Ian e la sua nuova fiamma scompaiono e quando lui torna al college trova ad aspettarlo una testa mozzata e un manipolo di scalcagnati terroristi che ha l’obiettivo di ucciderlo.
Narrato in prima persona, intriso di humour nero e cinismo, Yellow Medicine è un formidabile pastiche di genere in cui la visione manichea e retrograda di un antieroe americano si fonde con le atmosfere dark della provincia più rurale e retriva. Ne emerge una storia che ha l’aroma ferroso del Thompson più crudele e l’onirica violenza di Fargo dei fratelli Coen.


La prima recensione su Thrillerpage di Michele Fiano, a cui do uno speciale benvenuto sul blog dei thrilleristi!!:

Non è semplice dare in pasto qualcosa di accattivante e originale ai cultori della letteratura di genere, soprattutto se i tuoi numi tutelari e, va da sé, gli autori verso la cui scrittura aspiri hanno i nomi — apprendiamo dal blog di Anthony Neil Smith — di James Lee Burke, James Crumley, Chester Himes, James Ellroy et similia. L’autore, al suo esordio in Italia, dà prova d’esserci riuscito, proponendo una storia che per la natura dei luoghi e dei personaggi nonché per l’inquietante e sottovalutato tema trattato, regalerà di sicuro agli estimatori di hard boiled ben strutturati delle ore di adrenalinico intrattenimento.
Possiamo considerare la vicenda narrata comparabile a quella che anima Notte di sangue a Coyote Crossing del collega Victor Gischler, altro autore di culto della scuderia Meridiano Zero. Anche inYellow medicine infatti spari ed esplosioni fanno da colonna sonora alle dinamiche narrative che scorrono a velocità sostenutissima su binari affini a quelli percorsi da Gischler. Ma il protagonista, Billy Lafitte, vice sceriffo della contea che dà il nome al libro, ha caratterialmente poco o nulla in comune con l’aiuto sceriffo di Coyote Crossing, Toby Sawyer, un personaggio decisamente positivo. Quello rappresentato da Smith invece non si può certo considerare uno stinco di santo: è un trentatreenne “duro come l’acciaio, un tripudio di baffi e basette” originario del Mississippi che a seguito del disastro provocato dall’uragano Katrina commette vergognosi atti illegali che lo costringeranno a cambiare aria e a dare un taglio col passato, nascondersi da esso e cercare di costruire un futuro migliore, ma non per il prossimo, solo per se stesso.
Cerca di dare una svolta alla sua vita, anche se con scarsi risultati, nel Minnesota; grazie ai favori del cognato, sceriffo della contea di Yellow Medicine, ottiene il posto di vice ma i blandi propositi di riabilitarsi vengono intralciati da una serie di eventi che, se in un primo momento appaiono come conseguenze degli intrallazzi che ha con i produttori locali di metanfetamina, si rivelano in realtà la fonte dei guai che lo scombussoleranno nel corpo e nell’anima per motivi del tutto inaspettati e impensabili.
In prima persona, Billy Lafitte, racconta dapprima come si fa strada nel nuovo ambiente, un Minnesota in disgelo primaverile e ancora maledettamente freddo, con una voce caustica che diverte in più occasioni il lettore; oltrepassa spesso — anche se per innocue incursioni — il confine di quella legalità che dovrebbe far rispettare. Insomma Billy è quasi feccia, quasi white trash, ma c’è gente peggiore di lui in giro, gente che cova un odio profondo: piccole cellule terroristiche inquietano ed invadono la tranquilla esistenza dell’americano medio, che non si aspetta che nel Minnesota gli estremisti musulmani creino grane, figurarsi ritrovarsi ad avere a che fare con attentati “a grappolo” nelle piccole contee o con le numerose teste mozzate che rotolano in vari frangenti del libro.
Forse la prova principale tra le tante sanguinarie sfide che affronta il vice Lafitte, è proprio il cercare di dimostrarsi un gradino al di sopra delle persone con le quali combatte in quella che è una vera e propria guerra che vede protagonisti i cattivi contro altri cattivi. Billy si chiede: vale la pena battersi per un ideale? O è meglio morire di noia? A noi lettori se capitano libri così avvincenti difficilmente toccherà la seconda alternativa.
Voto Thrillerpage:


Trovate Questo articolo pubblicato in originale su:

760x54_promo


Le recensioni sono personali, e noi non siamo dei critici ma dei semplici lettori. Aggiungendo commenti a questo post e facendo nuove recensioni aiuterete questo blog a bilanciare i giudizi. Grazie.

0 Lascia un commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Cronologia Post

Autori

Agatha Cristie (3) Alberto Custerlina (3) Alessandro Bastasi (9) Alessandro Berselli (1) Alessandro Perissinotto (2) Alessandro Vizzino (2) Alessandro Zanoni (2) Alfredo Colitto (16) Allan Guthrie (1) Andre Helena (5) Andrea Camilleri (7) Andrea G.Pinketts (3) Angela Capobianchi (4) Anne Holt (6) Anthony Neil Smith (2) Ariana Franklin (2) Arnaldur Indridason (3) Arne Dalh (2) Ballario Giorgio (2) Bill James (3) Bret Easton Ellis (2) Brian Freeman (9) Camilla Läckberg (7) Carin Gerhardsen (2) Carlo Luccarelli (3) Carolyn Graham (2) Charles Willeford (2) Charlotte Link (5) Chelsea Cain (3) Chiara Palazzolo (4) Ciro Auriemma (5) Claudio Paglieri (5) Cody McFadyen (1) Cormac McCarthy (2) Cornell Woolrich (1) Dan Simmons (3) Daniel Silva (5) Dean R. Koontz (3) Derek Raymond (4) Dominique Manotti (4) Don Winslow (12) Donald Westlake (2) Donato Carrisi (10) Douglas Preston e Lincoln Child (4) Ed McBain (2) Elisabetta Bucciarelli (6) Elizabeth George (1) Elmore Leonard (6) Eraldo Baldini (2) Fabrizio Canciani (2) Ferdinando Pastori (25) Francesca Battistella (10) Francesca Bertuzzi (3) Francesca Scotti (8) Francisco Gonzalez Ledesma (2) Frédéric H. Fajardie (2) Genna Giuseppe (1) George Simenon (5) George V. Higgins (3) Giampaolo Simi (2) Giancarlo De Cataldo (6) Giancarlo Narciso (8) Gianni Farinetti (1) Gianni Simoni (11) Gianpaolo Zarini (6) Giorgio Faletti (2) Giorgio Scerbanenco (11) Giuliano Pasini (8) Giuseppe Foderaro (3) Giuseppe Leto Barone (7) Greg Iles (4) Harlan Coben (1) Henning Mankell (1) Iain Pears (3) Ian McEwan (2) J. A. Konrath (1) James Ellroy (7) James M. Cain (2) James Patterson (14) James Rollins (6) Janet Evanovich (1) Jean Christophe Grangè (1) Jean Claude Izzo (1) Jean-Patrick Manchette (5) Jefferson Bass (2) Jeffery Deaver (10) Jerker Eriksson (3) Jim Nisbet (2) Jim Thompson (6) Jo Nesbø (12) Joe R. Lansdale (8) John Verdon (2) Jonathan Kellerman (3) Josè Carlos Somoza (3) Justin Cronin (2) Karin Slaughter (9) Ken Follet (2) Laura Costantini (3) Leo Malet (3) Leonard S. Goldberg (2) Linda Castillo (4) Linda La Plante (1) Linwood Barclay (2) Liza Marklund (3) Lorenza Ghinelli (5) Loriano Macchiavelli (5) Luca Filippi (4) Lucia Tilde Ingrosso (6) Luigi Romolo Carrino (4) Maj Sjöwall (1) Marco Bettini (2) Marco Buticchi (4) Marco Malvaldi (8) Marco Vichi (8) Marilù Oliva (6) Mario Mazzanti (9) Mary Higgins Clark (2) Massimo Lugli (5) Massimo Rainer (3) Matteo Righetto (1) Matteo Strukul (9) Maurizio De Giovanni (15) Mauro Marcialis (9) Michael Robotham (3) Micheal Connelly (7) Michele Giuttari (4) Omar di Monopoli (2) Paolo Grugni (5) Paolo Roversi (6) Patrick Fogli (9) Patrizia Mintz (6) Paul Harper (1) Petros Markarism (1) Philip Roth (1) Philippe Claudel (1) Philippe Djian (3) Piergiorgio Pulixi (18) Pierluigi Porazzi (6) Pierre Lemaitre (6) R.J Ellory (2) Remo Bassini (2) Riccardo Perissich (1) Richard Matheson (2) Roberto Costantini (6) Robin Cook (2) Rodolfo Wlash (1) Sabine Thiesler (3) Sam Durrel (3) Sam Neill (1) Sandrone Dazieri (3) Sara Bilotti (11) Sasha Naspini (3) Schätzing Frank (1) Seba&Fra (6) Sebastian Fitzek (5) Seth Grahame Smith (1) Shane Stevens (4) Simone Sarasso (5) Stefano Di Marino (34) Stelvio Mestrovich (4) Stephen King (11) Steve Berry (3) Stuart Macbride (4) Susanna Raule (3) Tersite Rossi (5) Tess Gerritsen (5) Tim Willocks (5) Ugo Barbàra (3) Ugo Moriano (2) Valerio Varesi (6) Victor Gischler (6) William Landay (2) Wulf Dorn (8)

Da non perdere

Da Evitare

NonSoloThriller

Interviste

Post più popolari

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità. Pertanto, non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62 del 7.03.2001.