martedì, aprile 12

Blogtour - Intervista a Franco Matteucci

Intervista a Franco Matteucci autore de Lo strano caso dell'orso ucciso nel bosco

Siamo arrivati alla quarta tappa del blogtour dedicato al romanzo di Franco Matteucci Lo strano caso dell’orso ucciso nel bosco, pubblicato da Newton Compton. Al termine del blogtour voi lettori potrete vincere due copie del libro seguendo istruzioni semplicissime che troverete alla fine del post. In questa tappa vi proponiamo l’intervista completa all’autore: scrittura, genere, ambientazione.

Diamo il benvenuto a Franco Matteucci, autore e regista televisivo, docente universitario e scrittore di successo. 
Il suicidio perfetto, La mossa del cartomante, Tre cadaveri sotto la neve e ora Lo strano caso dell’orso ucciso nel bosco. Sono tutti i suoi romanzi gialli di cui è protagonista il commissario Marzio Santoni. Ma prima di creare questa fortunata serie, lei ha scritto romanzi assolutamente diversi. Cosa l’ha spinta a diventare uno scrittore di libri gialli? E cosa trova in questo genere letterario che risulta particolarmente congeniale per la sua scrittura?

Mi ha lanciato una sfida l'editore Raffaello Avanzini, l'ho accettata subito anche perché avevo voglia di nuovi stimoli. Da incosciente anche perché avevo letto solo i gialli classici, in più non riuscivo mai a capire chi fosse l'assassino. Ci ho provato, devo dire che mi sono divertito moltissimo, finalmente avevo licenza di uccidere, senza rimorsi anche perché alla fine si doveva per contratto scoprire l'assassino. La struttura del giallo mi ha aiutato a essere più concreto, ed attaccare alla realtà le varie storie. Ho cambiato stile di scrittura, e penso che mi abbia giovato

Marzio Santoni ama la montagna, gli animali e la natura. E in questo romanzo diventa protagonista di un’indagine ambientalista. Quanto di lei è presente nel suo ispettore? Quali sono le caratteristiche che vi accomunano e quelle che, al contrario, vi differenziano?
Ci differenziamo fisicamente purtroppo, lui è bello, come carattere siamo simili, amiamo la natura e gli animali, ma con giudizio, rispettando i ruoli e i vari rapporti. Santoni convive con il mondo della sua montagna e rispetta i cacciatori, ma detesta i bracconieri, è un ambientalista ma non estremo, sa quali sono le regole antiche dei suoi antenati. Certo Santoni è un pignolo terribile e non gli sfugge un dettaglio, io nella realtà sono più disordinato, e non so come faccia  a essere sempre così preciso nel trovare il bandolo della matassa. In questo mi è proprio sfuggito di mano.

La cittadina di Valdiluce che fa da sfondo alla storia, è frutto della sua immaginazione oppure si è ispirato a un luogo in particolare? 
Raccoglie molte esperienze della mia vita di montanaro, giovinezza sugli Appennini all'Abetone accanto a Zeno Colò, competizioni di sci sulle Alpi, 20 estati trascorse a Cervinia a fare sci estivo vicino ai 4000 metri d'altitudine. Valdiluce è un mix di tanti ambienti, luogo fantastico, dove convivono gli orsi e le marmotte, gli alpinisti e i raccoglitori di funghi, ma dove soprattutto non manca mai nascosto dietro un tronco d'abete un serial killer.

Lei è anche un lettore di romanzi gialli? E quali scrittori hanno maggiormente influenzato il suo approccio al genere?
Non sono stato un gran lettore di gialli, certo Simenon non me lo sono perso.

Parliamo della scrittura e dello stile. Secondo lei quali sono le caratteristiche che un buon libro giallo dovrebbe possedere? E quali sono i punti forti dei suoi romanzi?
Un buon libro giallo non può concedersi il lusso di divagare troppo, deve essere molto chiaro, lucido nell'esposizione, non si possono mai ingannare i lettori che sono appassionati del genere. Nei mie quattro romanzi la parte più forte potrebbe essere la ricerca dei dettagli, quasi una spasmodica analisi della realtà vista al microscopio, ma non per cercare soltanto il DNA.

Quanto impiega a documentarsi e a reperire il materiale necessario su cui basare le indagini delle sue storie? Si ispira a fatti realmente accaduti oppure preferisce dare libero sfogo alla fantasia?
Realtà poca, tanta fantasia. Impiego sei mesi nelle ricerche per concepire il delitto e sei nella scrittura. Una bella fatica, anche perché ogni anno bisogna uscire e alla Newton Compton pretendono romanzi lunghi, non come certi miei colleghi assai più famosi che si fermano sulle 160 pagine. Io devo patire per sopravvivere, ma camminare in salita è una delle migliori doti di Lupo Bianco

In quale nuova indagine rivedremo impegnato Marzio Santoni?
C'è già il titolo " Delitto con inganno." Questa volta Santoni entrerà in contatto con un ambiente assai contaminato, il peggiore che gli possa capitare, quello da cui sarà difficile uscire indenne, sabbie mobili che lo faranno precipitare negli abissi, insomma avete capito subito: finirà dentro il mondo della televisione, luoghi e fatti che io ho conosciuto e frequentato da sempre. Questa volta non la vedo bene per l'ispettore Santoni detto Lupo Bianco. Rischierà un' ingloriosa fine?





6 Lascia un commento:

Salvatore Illiano ha detto...

Una bellissima intervista, mi piace molto quest'autore e mi segno anche i suoi precedenti titoli. sono iscritto al blog con il nick salvatore illiano

Annalisa Scotto ha detto...

Curioso il fatto che sia uno scrittore di libri gialli ma che non si definisca un gran lettore di questo genere

isabella mantovani ha detto...

Intwressante questa intervista..quante curiosità si scoprono!

NotLoved ha detto...

Ho riso quando ha detto che il suo personaggio gli è sfuggito di mano, quando l'ha descritto come pignolo e sempre capace di trovare il bandolo della matassa - pure io cado un po' troppo sul lato del disordinato.
Il titolo del suo prossimo libro è molto promettente!

Marianna Di Lorenzo ha detto...

complimenti per l'intervista approfondita ed esaustiva

luigi ha detto...

Ho trovato l'intervista molto piacevole! E poi sono sicuro di ritrovarmi di fronte e a un grande giallo. Quando un autore fa ricerche anche per sei mesi, vuol dire che nulla è lasciato al caso. Tutto ha la sua importanza e la sua giusta collocazione.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Cronologia Post

Autori

Agatha Cristie (3) Alberto Custerlina (3) Alessandro Bastasi (8) Alessandro Berselli (1) Alessandro Perissinotto (2) Alessandro Vizzino (2) Alessandro Zanoni (2) Alfredo Colitto (16) Allan Guthrie (1) Andre Helena (5) Andrea Camilleri (7) Andrea G.Pinketts (3) Angela Capobianchi (4) Anne Holt (6) Anthony Neil Smith (2) Ariana Franklin (2) Arnaldur Indridason (3) Arne Dalh (2) Ballario Giorgio (2) Bill James (3) Bret Easton Ellis (2) Brian Freeman (9) Camilla Läckberg (7) Carin Gerhardsen (2) Carlo Luccarelli (3) Carolyn Graham (2) Charles Willeford (2) Charlotte Link (5) Chelsea Cain (3) Chiara Palazzolo (4) Ciro Auriemma (5) Claudio Paglieri (5) Cody McFadyen (1) Cormac McCarthy (2) Cornell Woolrich (1) Dan Simmons (3) Daniel Silva (5) Dean R. Koontz (3) Derek Raymond (4) Dominique Manotti (4) Don Winslow (12) Donald Westlake (2) Donato Carrisi (10) Douglas Preston e Lincoln Child (4) Ed McBain (2) Elisabetta Bucciarelli (6) Elizabeth George (1) Elmore Leonard (6) Eraldo Baldini (2) Fabrizio Canciani (2) Ferdinando Pastori (25) Francesca Battistella (10) Francesca Bertuzzi (3) Francesca Scotti (8) Francisco Gonzalez Ledesma (2) Frédéric H. Fajardie (2) Genna Giuseppe (1) George Simenon (5) George V. Higgins (3) Giampaolo Simi (2) Giancarlo De Cataldo (6) Giancarlo Narciso (8) Gianni Farinetti (1) Gianni Simoni (11) Gianpaolo Zarini (6) Giorgio Faletti (2) Giorgio Scerbanenco (11) Giuliano Pasini (8) Giuseppe Foderaro (3) Giuseppe Leto Barone (7) Greg Iles (4) Harlan Coben (1) Henning Mankell (1) Iain Pears (3) Ian McEwan (2) J. A. Konrath (1) James Ellroy (7) James M. Cain (2) James Patterson (14) James Rollins (6) Janet Evanovich (1) Jean Christophe Grangè (1) Jean Claude Izzo (1) Jean-Patrick Manchette (5) Jefferson Bass (2) Jeffery Deaver (10) Jerker Eriksson (3) Jim Nisbet (2) Jim Thompson (6) Jo Nesbø (12) Joe R. Lansdale (8) John Verdon (2) Jonathan Kellerman (3) Josè Carlos Somoza (3) Justin Cronin (2) Karin Slaughter (9) Ken Follet (2) Laura Costantini (3) Leo Malet (3) Leonard S. Goldberg (2) Linda Castillo (4) Linda La Plante (1) Linwood Barclay (2) Liza Marklund (3) Lorenza Ghinelli (5) Loriano Macchiavelli (5) Luca Filippi (4) Lucia Tilde Ingrosso (6) Luigi Romolo Carrino (4) Maj Sjöwall (1) Marco Bettini (2) Marco Buticchi (4) Marco Malvaldi (8) Marco Vichi (8) Marilù Oliva (6) Mario Mazzanti (9) Mary Higgins Clark (2) Massimo Lugli (5) Massimo Rainer (3) Matteo Righetto (1) Matteo Strukul (9) Maurizio De Giovanni (15) Mauro Marcialis (9) Michael Robotham (3) Micheal Connelly (7) Michele Giuttari (4) Omar di Monopoli (2) Paolo Grugni (5) Paolo Roversi (6) Patrick Fogli (9) Patrizia Mintz (6) Paul Harper (1) Petros Markarism (1) Philip Roth (1) Philippe Claudel (1) Philippe Djian (3) Piergiorgio Pulixi (18) Pierluigi Porazzi (6) Pierre Lemaitre (6) R.J Ellory (2) Remo Bassini (2) Riccardo Perissich (1) Richard Matheson (2) Roberto Costantini (6) Robin Cook (2) Rodolfo Wlash (1) Sabine Thiesler (3) Sam Durrel (3) Sam Neill (1) Sandrone Dazieri (3) Sara Bilotti (11) Sasha Naspini (3) Schätzing Frank (1) Seba&Fra (6) Sebastian Fitzek (5) Seth Grahame Smith (1) Shane Stevens (4) Simone Sarasso (5) Stefano Di Marino (34) Stelvio Mestrovich (4) Stephen King (11) Steve Berry (3) Stuart Macbride (4) Susanna Raule (3) Tersite Rossi (5) Tess Gerritsen (5) Tim Willocks (5) Ugo Barbàra (3) Ugo Moriano (2) Valerio Varesi (6) Victor Gischler (6) William Landay (2) Wulf Dorn (8)

Da non perdere

Da Evitare

NonSoloThriller

Interviste

Post più popolari

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità. Pertanto, non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62 del 7.03.2001.