martedì, agosto 28

SPY STORY - Regole di sangue

A cura di Stefano Di Marino/Stephen Gunn

Avere un  ‘alias’ è una cosa da spie. O da narratori di genere italiani. Sì perché la cosiddetta narrativa d’evasione o d’intrattenimento ha sempre avuto nel nostro paese una connotazione se non a stelle e strisce almeno anglosassone. Facile esterofilia’ provincialismo? Non ha grande importanza saperlo ora che anche il thriller e il noir sono stati sdoganati e da anni hanno sviluppato una loro ‘ via’ italiana. La spy –story forse no. Per questo, benché abbia esordito sulla collana  mondadoriana Segretissimo nel 1992 con un romanzo firmato con il mio nome quando l’editore mi chiese nel 1995 di creare un personaggio ‘ internazionale’ capace di competere con il celeberrimo SAS, scelsi di usare lo pseudonimo Stephen Gunn. E creandoci per di uù una leggenda come si dice in gergo. Falso luogo di nascita, una vita avventurosa supportata da alcune verità e qualche  abile menzogna. Il depistaggio, diceva  John Travolta in Codice Swordfish, è il segreto dello spionaggio. E così anche oggi dopo diciassette anni di fortunate avventure del Professionista, mentre quasi tutti sanno che sono  italianissimo mi sembrava poco leale cambiare le carte in tavola e confondere il lettore con un nome differente. Perciò IL PROFESSIONISTA STORY02(ristampa completata da inediti arrivata al suo secondo numero in uscita a settembre nelle edicole) resta firmata Stephen Gunn. Complicato? No, come non lo è la spy story alla fine, genere che ha suscitato qualche incomprensione e fraintendimento nel corso del tempo. lo scopo di questa rubrica è appunto quello di fugare dubbi, indicare al lettore o allo spettatore qualche percorso di lettura o visione. Insomma la scoperta di un mondo nuovo e affascinante che , da tempo parla anche italiano.
 Prima di tutto la spy story è un filone narrativo che si discosta dal mystery classico e ha origine con il primo 900. La Belle Epoque, i grandi imperi con le loro colonie, le strategie di conquista e poi le rivoluzioni. Le guerre mondiali. Un Gioco (così era considerato da alcuni studiosi come Von Clausewitz che definivano lo  spionaggio attività da gentiluomini) in cui si uccideva, si spiava, si seduceva e, soprattutto, si cercava di far credere al nemico cose inesistenti per indurlo a decisioni sbagliate. Narrativamente lo spionaggio ha avuto in autori come Buchan (I 39 scalini, portato al cinema anche da Hitchcock) ,Eric Ambler(la maschera di Dimitrios) e in seguito Graham Greene (Un americano tranquillo, il nostro agente all’Avana) i migliori interpreti sebbene vi si siano cimentati moltissimi autori, Aghata Christie compresa. Con la seconda guerra mondiale nascono nuovi filoni legati alle operazioni di infiltrazione e sabotaggio. Storie di guerra e avventura nelle quali la ricerca di informazioni si mescola con la necessità di liberare prigionieri politici, di far saltare ponti e postazioni fortificate. Sta nascendo un filone più avventuroso che presto si staccherà da quello principale, più letterario e realistico. La Guerra fredda, la divisione dei blocchi, il timore dell’atomica  segneranno dagli anni  50 in avanti una netta divisione tra le due tendenze narrative che, come sempre succede quando si accende l’entusiasmo dei  fan, si schiereranno su opposti fronti. A me, per ragioni professionali e personali, piacciono entrambe anche se abitualmente pratico quella più ‘ vigorosa’,forse perché le mie letture giovanili erano.. salgariane e ho sempre prediletto l’azione e l’avventura. Troviamo quindi una spy story che nasce come costola del noir, più cupa, con personaggi decisamente meno eroici e tormentati. Forse svolta con maggior cura stilistica. È quella di Deighton, di Le Carré, di David Ignatius per fare solo alcuni esempi celebri. Legata ai tempi della contrapposizione dei blocchi, predilige atmosfere europee, spesso popolate da personaggi ambigui, anti eroi catturati in un meccanismo più grande di loro. Tra tutti i romanzi di questo genere se volete farvi un’idea, vi consiglio la Talpa di Le carré e Funerale a Berlino di Deighton. C’è poi uno spionaggio figlio dell’hard boiled, dei detective duri e puri come Lemmy Caution e Mike Hammer. Una spy story avventurosa, non di rado esotica ed erotica con protagonisti volitivi dal pugno e la pistola facile. Duri con il cuore tenero di cui James Bond 007 e Hubert Bonissieur de la Bath0SS117 sono stati i campioni, nei romanzi e al cinema. Una narrativa più breve, più agile, forse più facile ma di grande gradimento per il pubblico. Lo spionaggio proposto da più di cinquant’anni dalla rivista Segretissimo. Storie in cui la visione politica è superata dal gusto per l’azione, per i set lussuosi, per le belle donne e le situazioni che flirtano con la Grande Avventura. Quella che preferisco e che ha  tra gli autori moderni  Robert Ludlum ed Eric Lustbader i suoi più celebri araldi. Due strade dunque per narrare un mondo complesso che ci piace perché trasfigura quel senso di ambiguità, di diffidenza verso il mondo esterno in modi diversi ma sempre avvincenti. Per ora questo vi basti sapere. Siete già in grado di fare la vostra scelta?

2 Lascia un commento:

PENNYWISE ha detto...

Adoro Ludlum e Lustbader, li ho letti tutti. Ciao Professionista!

il professionista ha detto...

ciao PENNYWISE anche per me son oautori di riferimento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Cronologia Post

Autori

Agatha Cristie (3) Alberto Custerlina (3) Alessandro Bastasi (9) Alessandro Berselli (1) Alessandro Perissinotto (2) Alessandro Vizzino (2) Alessandro Zanoni (2) Alfredo Colitto (16) Allan Guthrie (1) Andre Helena (5) Andrea Camilleri (7) Andrea G.Pinketts (3) Angela Capobianchi (4) Anne Holt (6) Anthony Neil Smith (2) Ariana Franklin (2) Arnaldur Indridason (3) Arne Dalh (2) Ballario Giorgio (2) Bill James (3) Bret Easton Ellis (2) Brian Freeman (9) Camilla Läckberg (7) Carin Gerhardsen (2) Carlo Luccarelli (3) Carolyn Graham (2) Charles Willeford (2) Charlotte Link (5) Chelsea Cain (3) Chiara Palazzolo (4) Ciro Auriemma (5) Claudio Paglieri (5) Cody McFadyen (1) Cormac McCarthy (2) Cornell Woolrich (1) Dan Simmons (3) Daniel Silva (5) Dean R. Koontz (3) Derek Raymond (4) Dominique Manotti (4) Don Winslow (12) Donald Westlake (2) Donato Carrisi (10) Douglas Preston e Lincoln Child (4) Ed McBain (2) Elisabetta Bucciarelli (6) Elizabeth George (1) Elmore Leonard (6) Eraldo Baldini (2) Fabrizio Canciani (2) Ferdinando Pastori (25) Francesca Battistella (10) Francesca Bertuzzi (3) Francesca Scotti (8) Francisco Gonzalez Ledesma (2) Frédéric H. Fajardie (2) Genna Giuseppe (1) George Simenon (5) George V. Higgins (3) Giampaolo Simi (2) Giancarlo De Cataldo (6) Giancarlo Narciso (8) Gianni Farinetti (1) Gianni Simoni (11) Gianpaolo Zarini (6) Giorgio Faletti (2) Giorgio Scerbanenco (11) Giuliano Pasini (8) Giuseppe Foderaro (3) Giuseppe Leto Barone (7) Greg Iles (4) Harlan Coben (1) Henning Mankell (1) Iain Pears (3) Ian McEwan (2) J. A. Konrath (1) James Ellroy (7) James M. Cain (2) James Patterson (14) James Rollins (6) Janet Evanovich (1) Jean Christophe Grangè (1) Jean Claude Izzo (1) Jean-Patrick Manchette (5) Jefferson Bass (2) Jeffery Deaver (10) Jerker Eriksson (3) Jim Nisbet (2) Jim Thompson (6) Jo Nesbø (12) Joe R. Lansdale (8) John Verdon (2) Jonathan Kellerman (3) Josè Carlos Somoza (3) Justin Cronin (2) Karin Slaughter (9) Ken Follet (2) Laura Costantini (3) Leo Malet (3) Leonard S. Goldberg (2) Linda Castillo (4) Linda La Plante (1) Linwood Barclay (2) Liza Marklund (3) Lorenza Ghinelli (5) Loriano Macchiavelli (5) Luca Filippi (4) Lucia Tilde Ingrosso (6) Luigi Romolo Carrino (4) Maj Sjöwall (1) Marco Bettini (2) Marco Buticchi (4) Marco Malvaldi (8) Marco Vichi (8) Marilù Oliva (6) Mario Mazzanti (9) Mary Higgins Clark (2) Massimo Lugli (5) Massimo Rainer (3) Matteo Righetto (1) Matteo Strukul (9) Maurizio De Giovanni (15) Mauro Marcialis (9) Michael Robotham (3) Micheal Connelly (7) Michele Giuttari (4) Omar di Monopoli (2) Paolo Grugni (5) Paolo Roversi (6) Patrick Fogli (9) Patrizia Mintz (6) Paul Harper (1) Petros Markarism (1) Philip Roth (1) Philippe Claudel (1) Philippe Djian (3) Piergiorgio Pulixi (18) Pierluigi Porazzi (6) Pierre Lemaitre (6) R.J Ellory (2) Remo Bassini (2) Riccardo Perissich (1) Richard Matheson (2) Roberto Costantini (6) Robin Cook (2) Rodolfo Wlash (1) Sabine Thiesler (3) Sam Durrel (3) Sam Neill (1) Sandrone Dazieri (3) Sara Bilotti (11) Sasha Naspini (3) Schätzing Frank (1) Seba&Fra (6) Sebastian Fitzek (5) Seth Grahame Smith (1) Shane Stevens (4) Simone Sarasso (5) Stefano Di Marino (34) Stelvio Mestrovich (4) Stephen King (11) Steve Berry (3) Stuart Macbride (4) Susanna Raule (3) Tersite Rossi (5) Tess Gerritsen (5) Tim Willocks (5) Ugo Barbàra (3) Ugo Moriano (2) Valerio Varesi (6) Victor Gischler (6) William Landay (2) Wulf Dorn (8)

Da non perdere

Da Evitare

NonSoloThriller

Interviste

Post più popolari

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità. Pertanto, non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62 del 7.03.2001.